Libero
smartphone più potenti Fonte foto: Antutu
ANDROID

I 10 smartphone più potenti hanno tutti una cosa in comune

AnTuTu ha pubblicato la classifica degli smartphone più potenti del 2021. I primi dieci hanno tutti una caratteristica comune

Chiuso 2021, col 2022 appena iniziato è tempo di bilanci per il mercato degli smartphone, non solo dal punto di vista delle vendite ma anche delle prestazioni. Infatti, la nota piattaforma di benchmark AnTuTu ha pubblicato la classifica dei dispositivi Android relativa a dicembre e si può notare una caratteristica comune.

Non sono ancora inclusi i modelli con Qualcomm Snapdragon Gen 1, che dovrebbero iniziare a fare la loro comparsa a breve. Nella lista, figurano soltanto gli smartphone che hanno debuttato sul mercato globale e ciò non è ancora avvenuto per quelli che utilizzano il nuovo potentissimo chipset. A dominare i primi tre posti non possono che essere i dispositivi progettati per il gaming, che possono contare su una memoria RAM molto più grande e su un software ottimizzato appositamente per fornire le migliori prestazioni durante la riproduzione dei videogiochi. Non mancano, però, anche alcune sorprese.

Cosa accomuna i 10 smartphone più potenti

Non è difficile capire cosa accumuni i 10 dispositivi in cima alla classifica di AnTuTu e non può che essere l’utilizzo dello stesso chipset. Infatti, si tratta di smartphone che integrano i processori top di gamma Qualcomm del 2021 e, in particolare, lo Snapdragon 888 e lo Snapdragon 888+, ovvero la versione potenziata del primo. Non c’è quindi spazio né per MediaTek né per gli Exynos, che non sono riusciti in alcun modo ad impensierire il colosso di San Diego.

Nel dettaglio, i primi tre posti sono occupati dagli smartphone da gaming ZTE Nubia Red Magic 6, Asus ROG Phone 5s Pro e ROG Phone 5. Il primo si assesta in prima posizione con 860.559 punti, nonostante faccia uso dello Snapdragon 888 e di un quantitativo di memoria RAM inferiore – anche se di poco – al ROG Phone 5s Pro, che sfrutta lo Snapdragon 888+.

Scorrendo la classifica, troviamo anche Realme GT, iQOO 7, Motorola Moto G200 5G, OnePlus 9 Pro, Sony Xperia 1 III 5G, OnePlus 9 e Xiaomi Mi 11i. Stranamente, l’unico altro dispositivo a sfruttare lo Snapdragon 888+ è il Motorola, che occupa la sesta posizione.

L’egemonia Qualcomm potrebbe essere messa in discussione già nel corso di quest’anno, grazie ai chipset Samsung Exynos 2200 e MediaTek Dimensity 9000.

Cosa succede nella fascia media

AnTuTu ha anche pubblicato la classifica relativa allo stesso periodo per gli smartphone di fascia media. Ancora una volta, a spuntarla è Qualcomm con lo Snapdragon 778G che occupa le prime sei posizioni, grazie ai modelli Realme GT Master Edition (primo a 538.461 punti), Xiaomi Mi 11 Lite e Mi 11 Lite 5G NE, Honor 50, Samsung Galaxy A52s 5G e M52 5G.

Seguono Oppo Reno6 5G con il MediaTek Dimensity 900, Xiaomi Mi 10T Lite 5G con lo Snapdragon 750G, Realme 7 5G con il Dimensity 800U ed Oppo Reno5 A con lo Snapdragon 765G.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963