qualcomm snapdragon 888 Fonte foto: Qualcomm
ANDROID

SoC Qualcomm Snapdragon 888, la lista: Samsung è il grande escluso

Presentato ufficialmente il nuovo SoC Qualcomm per gli smartphone top di gamma 2021, ma nella lista dei produttori che lo useranno manca il gigante coreano.

Dopo mesi di indiscrezioni e qualche settimana di benchmark trapelati in rete adesso si scopre che il tanto atteso SoC Qualcomm Snapdragpn 875 non si chiamerà affatto così: durante l’evento online Snapdragon Tech Summit Digital il colosso americano dei chip per il mondo mobile ha rivelato infatti un altro nome: Snapdragon 888.

Una scelta dettata dall’esigenza di rimarcare la discontinuità rispetto alla attuale linea di processori 865, che equipaggiano gli smartphone top di gamma usciti nel 2020. Il nuovo SD 888, secondo Qualcomm, non sarà solo un processore potente ma una piattaforma “Premium” attorno alla quale costruire smartphone evoluti, oltre che veloci. Smartphone 5G, ovviamente, grazie al nuovo modem X60 integrato nel SoC e capace di connettersi a tutto lo spettro delle frequenze 5G: sia le millimetriche che le Sub 6 GHz. Non manca poi un nuovo motore per l’intelligenza artificiale, nuove ottimizzazioni per il gaming e una unità di elaborazione delle foto in grado di “masticare120 foto da 12 MP di risoluzione al secondo. Contestualmente alla presentazione del nuovo hardware Qualcomm ha anche annunciato la lista degli 11 produttori che usaranno lo Snapdragon 888 sin dall’inizio. Una lista nella quale manca un nome eccellente: Samsung.

Qualcomm Snapdragon 888: caratteristiche tecniche

Più che di prestazioni, di cui si parlerà probabilmente oggi durante il secondo giorno dello Snapdragon Tech Summit Digital, Qualcomm ha parlato soprattutto di funzioni. E, in particolare, di 5G: tutte le ultime tecnologie di ottimizzazione della trasmissione dati sono integrate nel nuovo modem X60 5G e in altre parti del SoC, dalla Fixed Wireless Broadband alla Carrier Aggregation, alla possibilità di agganciare sia le onde mmWave che quelle sub-6.

La sesta generazione del Qualcomm AI Engine dedicato agli algoritmi di intelligenza artificiale promette poi un salto di prestazioni notevole, arrivando a 26 mila miliardi di operazioni al secondo (TERA-OPS).

Grazie alla nuova GPU Adreno, poi, si arriva alla terza generazione di Snapdragon Elite Gaming, il set di ottimizzazioni dedicato ai videogiochi. Il nuovo ISP Qualcomm Spectra, infine, permette di elaborare foto e video con una potenza massima di 2,7 GigaPixel al secondo (+35% rispetto alle prestazioni dello SD 865).

Quali smartphone avranno SD 888

Durante l’evento online, infine, Qualcomm ha anche annunciato quale sarà il primo smartphone ad essere equipaggiato con lo Snapdragon 888: sarà lo Xiaomi Mi 11. Subito dopo arriveranno i dispositivi di Asus, Black Shark, Lenovo, LG (indiscrezioni smentite, quindi), Meizu, Motorola, Nubia, Realme, OnePlus, OPPO, Sharp, Vivo e ZTE.

Avete letto bene: in questa lista non c’è Samsung. E la cosa è molto strana per due motivi: il primo è che, storicamente, Samsung ha sempre offerto sul mercato internazionale i propri top di gamma sia in versione con SoC Exynos che in versione Snapdragon; il secondo è che è proprio Samsung, stando alle ultime notizie circolate, a produrre buona parte degli Snapdragon 888 visto che le linee produttive di TSMC sono praticamente tutte dedicate ai nuovi SoC A14 ed M1 di Apple (ed sono state già prenotate per i futuri A15). Anche lo Snapdragon 888, infatti, è prodotto con l’avanzata tecnologia a 5 nm.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963