Libero
Galaxy S22 Ultra Fonte foto: Samsung Newsroom
ANDROID

È ufficiale: Samsung Galaxy S23 avrà la ricarica lenta

Brutte notizie per i fan dei top di gamma del colosso sudcoreano: il Samsung Galaxy S23 potrebbe avere una ricarica molto più lenta dei concorrenti

Uno dei telefoni più attesi per il 2023 sarà il Samsung Galaxy S23. Salvo sorprese, la gamma S23 dovrebbe essere composta dai modelli Galaxy S23, Galaxy S23+ e Galaxy S23 Ultra. Sebbene gli smartphone saranno dotati di caratteristiche tecniche di alto livello, un’indiscrezione ha appena rivelato che almeno uno dei tre si dovrà accontentare di una ricarica abbastanza lenta. Samsung, quindi, conferma ancora una volta di non voler puntare sulle tecnologie di ricarica veloce ad alta potenza.

Samsung Galaxy S23: con ricarica da 25 W?

Il prossimo smartphone top di gamma di Samsung farà affidamento, stando ad una certificazione scovata dal noto tipster Ice Universe, su una ricarica da soli 25 W. Tale caratteristica potrebbe riguardare esclusivamente il modello Galaxy S23, mentre quelli di fascia alta potrebbero ricaricarsi a potenza maggiore. Attualmente, ricordiamo, il Galaxy S22+ e il Galaxy S22 Ultra presentano una ricarica da 45 W.

Sebbene una ricarica da 25 W non sia necessariamente una cosa negativa, molti sono gli OEM che non producono più smartphone con supporti per la ricarica inferiori a 30 W, optando invece per potenze molto più elevate (soprattutto quando si tratta di linea di device di alto livello).

Inoltre, gli utenti preferiscono (e si aspettano) tempi di ricarica veloci e, conseguentemente, che i loro telefoni trascorrano meno tempo attaccati al caricabatterie. Ricordiamo che alcune aziende hanno introdotto sul mercato smartphone con velocità di ricarica ben oltre i 100 W, che permette di caricare efficacemente un device da zero al 100% in circa 20 minuti. Naturalmente, la maggior parte degli smartphone offrono un approccio più modesto, concedendo velocità di ricarica comprese tra 30 W e 80 W.

Giusto per fare qualche esempio: Realme GT Neo3 è stato il primo smartphone ad offrire la ricarica a 150 watt, Xiaomi 12S Pro arriva a 120 watt, Infinix ha annunciato l’arrivo dei primi modelli che si spingono fino a 180 watt.

A questa scuola di pensiero della ricarica ultra-fast, però, si contrappone quella della ricarica con potenze più basse, al fine di preservare nel tempo la salute della batteria. Samsung, Apple e Google hanno sposato questa filosofia.

Samsung Galaxy S23 Ultra: come sarà

Batteria e ricarica a parte, i Galaxy S23 restano comunque tra gli smartphone più attesi per il mercato 2023. Tra di essi, in particolare, si attende il Galaxy S23 Ultra.

Lo smartphone sarà dotato di un nuovo sensore fotografico da 200 MP e avrà il processore Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2, SoC inedito che punterà ad ottimizzare principalmente  l’autonomia del telefono. L’S23 Ultra dovrebbe presentare anche un display da 6,8 pollici con risoluzione QHD+ AMOLED con frequenza di aggiornamento di tipo variabile e una batteria da 5000 mAh.

Il super dispositivo del colosso sudcoreano, insieme agli altri membri della nuova famiglia Galaxy, dovrebbe arrivare con il sistema operativo Android 13, personalizzato dalla skin proprietaria One UI 5.

Purtroppo, per quanto riguarda il prezzo del Galaxy S23 Ultra si potrebbe andare persino oltre i 1.279 euro che servono oggi per comprare l’attuale Galaxy S22 Ultra (in foto).

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963