tutti i metodi di pagamento di amazon Fonte foto: Shutterstock
HOW TO

Tutti i metodi di pagamento di Amazon

Vuoi sapere quali sono i metodi di pagamento di Amazon? Qual è quello più conveniente? Leggi l'articolo! Troverai un guida con tutte le opzioni disponibili.

Uno degli aspetti che ha reso famoso Amazon è la qualità del servizio proposto agli utenti, infatti acquistare sull’e-commerce permette di usufruire un sistema semplificato per lo shopping online, per realizzare un ordine in modo rapido, veloce e conveniente ricevendo la merce in pochissimo tempo. Tra i servizi più apprezzati c’è la possibilità di pagare su Amazon in varie modalità, scegliendo ogni volta quella più adeguata alle proprie esigenze, con tantissime opzioni differenti e nuove soluzioni sempre a disposizione. In questa guida abbiamo analizzato tutti i metodi di pagamento di Amazon, per scoprire quali sono gli strumenti offerti dall’azienda americana per saldare l’ordine e finalizzare l’acquisto.

Amazon: le opzioni di pagamento disponibili

Nel corso degli ultimi anni i pagamenti su Amazon sono diventati sempre più variegati, con numerose possibilità tra cui scegliere in grado di soddisfare ogni necessità personale. Oggi è possibile pagare con carte di credito, di debito e prepagate, con addebito e perfino con un finanziamento sfruttando il nuovo servizio di pagamento rateale, senza contare le opzioni che prevedono l’utilizzo di voucher e i buoni regalo. Ovviamente esistono anche dei metodi non accettati, sebbene siano veramente pochi, ad ogni modo ecco tutte le opzioni di pagamento Amazon disponibili.

Carte di credito, debito e prepagate

Senza dubbio il modo migliore per concludere un acquisto sull’e-commerce americano consiste nel pagare su Amazon con carta di credito, infatti si tratta del metodo in assoluto più veloce e pratico. Inoltre è possibile usare anche tutte le principali carte di debito, oppure in alternativa diverse carte prepagate. Nel dettaglio, vengono accettate le carte abilitate sui circuiti internazionali Visa, Visa Electron, MasterCard, American Express, CartaSi e Maestro, quest’ultime però solo se emesse all’estero.

Allo stesso modo si possono utilizzare anche le prepagate Postepay erogate da Poste Italiane, la carta ricaricabile Hype, comprese le prepagate PayPal se collegate ai circuiti MasterCard o Visa, oppure le carte Skrill o Paysafe appoggiate al circuito di pagamento MasterCard. Pagare su Amazon con la carta di credito è semplicissimo, infatti è possibile sia salvare i dati della carta all’interno dell’account, sia inserire le informazioni ogni volta in base alle proprie preferenze, indicando l’intestatario, il numero identificativo della carta, la data di scadenza e il codice di sicurezza CVV (Card Validation Value).

Nell’account Amazon è possibile gestire tutte le carte registrate, ad esempio eliminando quelle scadute, aggiungendone di nuove o modificando le informazioni riportate, basta accedere al profilo, selezionare la voce Account e liste e scegliere I tuoi pagamenti. Ogni volta che si salva una nuova carta di credito viene effettuata un’operazione di convalida, autorizzando un pagamento simbolico di pochi centesimi per controllare che la carta sia vera e funzionante. Tuttavia non vengono addebitati costi aggiuntivi, dopodiché sarà possibile adoperarla per finalizzare qualsiasi acquisto in maniera veloce e pratica.

Addebito SEPA su conto corrente

In alternativa alle carte di credito, tra i pagamenti Amazon c’è anche l’opzione dell’addebito SEPA su conto corrente, una modalità disponibile in tutti i Paesi europei come l’Italia, il Regno Unito, la Francia, la Germania e la Svizzera. Questa soluzione viene offerta soltanto in euro, con un addebito diretto sul proprio conto corrente realizzato al momento della spedizione del pacco. Tuttavia non è possibile usare l’addebito in tutte le circostanze, infatti non è valido per gli abbonati Amazon Prime, su alcuni articoli disponibili solo con pagamento tramite carta di credito e sui prodotti digitali come eBook, app, buoni regalo e il download di software.

Per utilizzare l’addebito SEPA si possono salvare i dati del conto corrente nell’account Amazon, quindi le informazioni non vanno inserite ad ogni acquisto, sebbene sia importante controllare che vengano aggiornate in caso di alterazioni o di trasferimento del conto. Per usare questo metodo di pagamento bisogna effettuare un ordine, poi al momento di pagare è necessario selezionare la voce Pagamento, cliccare su Aggiungi un conto corrente e inserire le informazioni sull’intestatario, l’IBAN e il codice BIC/SWIFT. In caso di problemi è possibile richiedere il rimborso contattando la propria banca, con 13 mesi di tempo per inoltrare la segnalazione di addebito avvenuta senza il proprio consenso.

Carta di credito virtuale

Negli ultimi anni alcune banche e istituti di pagamento hanno iniziato a proporre delle carte di credito virtuali, ovvero delle carte senza supporto fisico disponibili nella modalità temporanea per pagare online con maggiore sicurezza. Queste carte digitali sono valide anche su Amazon, se inserite all’interno dei circuiti accettati dall’azienda americana come Visa o MasterCard. Per utilizzarle basta creare la carta virtuale, quindi non resta che inserire i codici forniti dalla società come se si trattasse di una carta di pagamento reale, evitando di digitare i dati della carta di credito principale.

Contanti con ricarica in cassa

Un servizio alternativo per pagare su Amazon è rappresentato dalla ricarica in cassa, un’opzione che permette di ricaricare il saldo del conto Amazon in contanti. In questo caso è necessario effettuare la ricarica presso uno dei punti vendita convenzionati con l’e-commerce, tra cui bar, ricevitorie, tabaccai ed edicole SisalPay e Punto LIS, dopodiché bisogna richiedere un codice di ricarica Amazon, mostrare il codice a barre o fornire il proprio numero di telefono. Infine è possibile scegliere un importo compreso tra 5 e 500 euro, pagare in contanti e usare il credito per effettuare i propri acquisti su Amazon senza la carta di credito.

Il codice a barre si può ottenere dal proprio account Amazon all’interno del portale oppure tramite l’app per i dispositivi mobili, lasciando che il rivenditore lo scansioni per identificare il proprio account. Altrimenti l’operazione può essere realizzata attraverso il proprio numero di telefono, tuttavia questa modalità è disponibile solo presso i rivenditori SisalPay, finalizzando il processo con la conferma del numero di cellulare. Nei punti vendita si possono acquistare anche codici regalo Amazon, con tagli disponibili da 10, 25, 50 e 100 euro, con il rivenditore che rilascerà una ricevuta con un codice da usare per concludere il pagamento online nell’e-commerce.

PayPal

Purtroppo non è possibile pagare su Amazon con PayPal, infatti non è consentito collegare l’applicazione al sito web usando per i pagamenti il proprio indirizzo email. Tuttavia è possibile utilizzare il saldo del conto PayPal per ricaricare una carta prepagata ad esso collegato, purché abilitata sui circuiti Visa o MasterCard, per poi finalizzare il pagamento su Amazon adoperando la carta. Naturalmente il trasferimento di fondi richiede un paio di giorni lavorativi, quindi è importante ricaricare la carta prima di comprare online per essere sicuri che il credito sia stato aggiunto.

Pagamento rateale

Da poco tempo a questa parte, tra le opzioni per pagare su Amazon è stato introdotto anche il pagamento rateale, una soluzione valida soltanto per gli articoli dove viene indicato questo metodo di pagamento. La rateizzazione è realizzata tramite il servizio CreditLine di Cofidis, ed è disponibile per importi con un valore compreso tra 100 e 1.500 euro. Per usufruire di questa modalità di pagamento a rate è necessario superare la valutazione creditizia, presentando la domanda online e aspettando l’approvazione o il rifiuto della richiesta.

In particolare, si tratta di una linea di credito che viene concessa da Cofidis senza nessun coinvolgimento da parte di Amazon, in seguito è possibile acquistare articoli nell’e-commerce e scegliere questa opzione per il rimborso a rate. La restituzione della somma può avvenire fino a 24 mesi, attraverso il pagamento di rate mensili con addebito automatico sul proprio conto corrente, inoltre è possibile usare questa opzione anche per altri acquisti fino al raggiungimento del plafond massimo di 1.500 euro. Per attivare la linea di credito bisogna fornire alcuni documenti, tra cui la tessera sanitaria, l’Iban del conto e un documento d’identità valido, come la patente di guida, la carta d’identità o il passaporto.

Il finanziamento con CreditLine di Cofidis permette di comprare una serie di prodotti su Amazon, ad ogni modo sono esclusi da questo metodo di pagamento gli articoli e i servizi digitali come eBook Kindle, applicazioni e il download di video, musica e giochi, l’acquisto di buoni regalo, la merce in prevendita e i prodotti alimentari. Il piano di rimborso inizia dopo uno o due mesi dalla data di spedizione dell’articolo, ad esempio con addebito della prima rata il 1° febbraio per la merce consegnata entro il 6 gennaio, considerando sempre la data dell’ultima spedizione realizzata da Amazon.

Metodi di pagamento Amazon non accettati

Ovviamente non tutte le opzioni di pagamento sono consentite sull’e-commerce americano, sebbene le modalità accettate siano davvero numerose, infatti non è possibile pagare su Amazon con contrassegno. Si tratta di un metodo usato soprattutto da chi non si fida degli store online, ad esempio perché è la prima volta che acquista su un sito web che non conosce, oppure dalle persone non abituate a comprare su internet, quindi nella maggior parte dei casi non crea particolare fastidio. Il contrassegno, infatti, è un sistema poco pratico, più costoso e inefficiente, in quanto è necessario essere presenti al momento della consegna per saldare il pagamento con il corriere.

Anche pagare su Amazon con PayPal non è permesso, infatti non è possibile usare direttamente né il conto PayPal né quello di Skrill, ma soltanto le carte MasterCard ad essi collegati. Allo stesso modo non sono accettati i pagamenti tramite assegno, vaglia postale, i bonifici e i trasferimenti bancari. Quindi, chi desidera comprare online sul portale deve utilizzare necessariamente una carta di credito, di debito o una prepagata, oppure un addebito diretto SEPA o una carta collegata a PayPal o Skrill, altrimenti è possibile richiedere il finanziamento con Cofidis CreditLine per la rateizzazione degli ordini adatti a questa opzione di pagamento.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963