whatsapp Fonte foto: Tero Vesalainen / Shutterstock.com
TECH NEWS

Perché WhatsApp ieri non ha fatto inviare immagini e note vocali

Per tre ore il 19 gennaio 2020 WhatsApp non ha permesso di inviare immagini, note vocali e qualsiasi contenuto multimediale. Ecco quali sono stati i motivi

20 Gennaio 2020 - WhatsApp in tilt. WhatsApp non funziona. WhatsApp non mi fa inviare le immagini. WhatsApp non mi fa mandare le note vocali. #WhatsAppdown.  Per tre ore l’applicazione ha dato grossi problemi, non permettendo l’invio di immagini, video, note vocali e di qualsiasi contenuto multimediale. L’unico strumento che ha funzionato sono i messaggi testuali.

I primi problemi sono stati segnalati alle ore 12:00 e il down di WhatsApp si è concluso verso le ore 15:00. Rispetto a precedenti casi simili, questa volta il problema il down di WhatsApp è stato abbastanza inusuale. E il motivo è molto semplice: durante il malfunzionamento che ha reso impossibile l’invio di immagini, video e contenuti multimediali, alcuni utenti riuscivano a utilizzare l’applicazione senza nessun problema. Nella redazione di Libero Tecnologia abbiamo effettuato dei test con smartphone differenti ed è emerso che alcuni dispositivi Huawei e iPhone non avevano alcun malfunzionamento, mentre tutti gli altri non riuscivano a utilizzare WhatsApp.

In casi del genere è difficile trovare i motivi per cui WhatsApp non ha funzionato e non ha permesso l’invio di note vocali e immagini. È, però, possibile fare delle ipotesi, partendo da quella più plausibile: un problema generalizzato ai server dell’applicazione che ha colpito solo alcune funzionalità dell’app.

Perché WhatsApp non ha funzionato il 19 gennaio 2020

Da parte di Facebook (proprietaria di WhatsApp) non è arrivato nessun messaggio e nessuna spiegazione sul down di WhatsApp. Nelle pagine social non è stato pubblicato nessun messaggio e quindi non si conoscono i reali motivi per cui l’applicazione non ha funzionato per tre ore nella giornata di ieri (19 gennaio 2020, ndr). Il problema, però, è stato abbastanza importante, dato che non ha riguardato solamente l’Italia, ma tutta l’Europa e anche altre zone del Mondo come i Paesi mediorientali. Negli Stati Uniti l’effetto è stato minore a causa del fuso orario.

Non avendo notizie ufficiali, possiamo fare solo delle ipotesi sul motivo per cui WhatsApp non ha funzionato. Non è la prima volta che l’applicazione ha questo tipi di problemi: nel luglio del 2019 ha smesso di funzionare per più di dodici ore, il down più grande della storia di WhatsApp. Questa volta il black-out è durato solo tre ore e ha riguardato solo alcune funzionalità dell’app (l’invio dei contenuti multimediali).

Uno dei motivi più plausibili sul malfunzionamento di WhatsApp riguarda un problema ai server dell’applicazione. Si tratta di un periodo piuttosto convulso per l’applicazione che sta lavorando su molte nuove funzionalità (modalità scura, nuovi sticker animati, la possibilità di usare lo stesso profilo su più dispositivi) e forse è stato necessario fare manutenzione ai server. Oppure la colpa è di un bug che ha colpito l’ultima versione di WhatsApp disponibile per Android e iPhone. Bug che è stato corretto velocemente e la patch installata in modo automatico.

Si tratta solo di ipotesi al momento, in attesa di una comunicazione ufficiale da parte dei tecnici dell’applicazione di messaggistica.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963