Libero
Router con SIM Fonte foto: Shutterstock
GUIDE ALL’ ACQUISTO

Cos'è e come funziona un router con SIM?

Se la tua casa non è raggiunta dalla linea WiFi fissa, il router con SIM è una soluzione perfetta: scopri come funziona e come utilizzarlo.

Il router con scheda SIM è un dispositivo molto utile per sfruttare appieno le connessioni mobili, trasformando il segnale 3G o 4G LTE in una rete Wi-Fi da utilizzare in casa o in altri luoghi non raggiunti dalla connessione internet fissa. Si tratta di apparecchi leggeri e compatti, attraverso i quali usufruire di una rete Wi-Fi portatile collegata al traffico internet della scheda mobile. Vediamo come funziona il router con SIM e come scegliere il modello più adatto alle proprie esigenze.

Che cos’è il router con SIM

Tra i migliori router da acquistare un modello molto apprezzato è il router Wi-Fi con SIM, un dispositivo dalle dimensioni compatte progettato appositamente per ridurre l’ingombro ed essere trasportato in modo agevole. A differenza dei modem domestici tradizionali, questi apparecchi sono dotati di uno slot per l’inserimento della scheda SIM, in questo modo invece del collegamento a internet tramite ADSL o fibra la connessione avviene attraverso la rete mobile 3G/4G/5G.

Alcuni modelli dispongono di una batteria integrata per essere usati in mobilità, ad esempio durante un viaggio o quando ci si trova fuori casa, altri invece devono essere alimentati a corrente e sono più indicati per l’impiego in luoghi fissi, come l’abitazione o l’ambiente di lavoro. Alcuni device sono dei modelli ibridi, in quanto supportano sia il collegamento classico Wi-Fi fibra o ADSL, sia la connessione mobile agganciandosi alle celle delle reti 3G o 4G, offrendo la possibilità di utilizzare entrambe le modalità.

Come funziona il router con SIM

Il funzionamento di un router Wi-Fi con SIM 4G, i modelli più comuni al giorno d’oggi, è piuttosto semplice e intuitivo. Innanzitutto bisogna alimentare l’apparecchio, utilizzando una normale presa di corrente oppure l’apposita batteria. Dopodiché è necessario inserire la scheda SIM e attivare il device, quindi in molti casi il router con SIM è in grado di effettuare la configurazione automatica e preparare la connessione affinché sia possibile connettere smartphone, tablet, pc portatili e altri dispositivi elettronici in modalità Wi-Fi.

Altrimenti bisogna effettuare la configurazione manuale, utilizzando un’app mobile o un programma web per realizzare le varie impostazioni del router con scheda SIM. Basta inserire i dati della connessione mobile attivata, seguendo le istruzioni fornite dal proprio operatore per generare la connessione Wi-Fi a partire dalla rete mobile. In seguito non rimane che scegliere una password, da utilizzare per collegare i vari device alla rete internet impostando se desiderato un limite al traffico dati consumato.

Come scegliere il router con SIM

In commercio esistono tanti modelli di router con SIM, per questo motivo è importante scegliere il dispositivo più adatto alle proprie necessità. Il primo fattore da valutare è il tipo di SIM supportata dal device, assicurandosi che sia compatibile con la scheda dati in proprio possesso. Inoltre bisogna verificare la rete internet mobile compatibile, preferendo gli apparecchi che supportano le connessioni 4G LTE o i nuovi router 5G per ottenere prestazioni elevate in download e upload.

Allo stesso tempo è importante controllare il tipo di rete wireless che può essere generata, ad esempio singole o dual band, oltre allo standard Wi-Fi con i nuovi dispositivi che arrivano fino al Wi-Fi 6. È necessario verificare anche la connettività del router, il quale in base al modello può disporre di porte USB, microUSB e ingressi per il cavo Ethernet. Inoltre non bisogna trascurare i device supportati, il numero massimo di dispositivi che si possono collegare simultaneamente e, se presente, l’autonomia offerta dalla batteria.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963