Libero
HOW TO

Sicurezza Whatsapp e altre app: come scrivere messaggi senza rischi

Sicurezza Digitale a Portata di Chat: Strategie e Consigli per Proteggere le Tue Conversazioni Online su App di Messaggistica

Le app di messaggistica sono una parte essenziale della nostra vita quotidiana. Ormai usiamo questi strumenti per comunicare con amici, familiari e colleghi, per condividere foto e video, per inviare file e molto altro ancora. Considerata l’importanza delle informazioni che ci scambiano, è fondamentale capire come proteggere al meglio le nostre conversazioni sulle app di messaggistica istantanea e, in particolare, su Whatsapp che è sicuramente uno dei mezzi più utilizzati al mondo.

In questo articolo scoprirai alcuni suggerimenti per rendere le tue app di messaggistica più sicure e proteggere i tuoi dati personali e le tue conversazioni.

Scegli con cautela ciò che condividi

Il primo consiglio è molto generico, ma vale per tutti ed è il primo passo per migliorare la nostra sicurezza online. Anche se le tue conversazioni sono crittografate, come nel caso di Whatsapp, è comunque fondamentale fare attenzione a ciò che si condivide, soprattutto quando si parla di dati che possono essere sfruttati per scopi fraudolenti. Ad esempio, sarebbe meglio non condividere informazioni personali sensibili, come password di servizi particolarmente delicati o dati bancari.

Imposta un blocco per accedere allo smartphone o all’app

Per evitare che un visitatore indesiderato entri nel tuo telefono e in tutte le tue chat, una delle cose migliori che puoi fare è bloccarlo con passcode o un altro blocco, come la protezione sullo schermo.

Se preferisci, puoi anche bloccare direttamente l’accesso a WhatsApp. Ti basta entrare nelle Impostazioni dell’app e poi nel menu Privacy. Scorrendo verso il basso troverai Blocco con impronta digitale e potrai attivare questa protezione. Se invece vuoi bloccare una singola chat puoi aprire una conversazione, toccare il nome in alto e selezionare Lucchetto chat

Anche altre app come Signal, Facebook Messenger e Telegram offrono questa possibilità che puoi regolare nelle impostazioni.

Controlla le opzioni di contatto

La maggior parte delle app di messaggistica istantanea e dei social media consente di controllare quali altri utenti possono seguirti, inviarti richieste di amicizia, comunicare con te tramite messaggi diretti e così via. Controllare queste impostazioni è un altro modo per limitare l’esposizione a persone sconosciute e massimizzare la sicurezza delle tue chat. Cosa ancora più importante quando si parla di minori.

Se prendiamo Whatsapp, possiamo controllare diversi elementi nella sezione Privacy, come chi potrà vedere quando siamo entrati per l’ultima volta nell’app, l’immagine del profilo e le informazioni dell’account. Potremo scegliere di non far sapere agli altri se abbiamo visto o meno un messaggio e silenziare le chiamate da sconosciuti.

Mantieni aggiornato il software

Ancora prima di antivirus e servizi di protezione particolari, per la sicurezza della nostra messaggistica è importante tenere aggiornate le applicazioni. Gli sviluppatori rilasciano regolarmente aggiornamenti per correggere bug e vulnerabilità di sicurezza.

Puoi impostare gli aggiornamenti automatici o aggiornare le app manualmente ogni volta che vedi una notifica, in questo modo avrai sempre la protezione più recente.

Scegli app di messaggistica sicure

Non tutte le app di messaggistica sono uguali: alcune sono progettate con attenzione alla sicurezza, mentre altre meno. Quando ne scegli una, assicurati di fare ricerche online e di controllare le recensioni per capire se ha una buona reputazione in termini di sicurezza, leggendo anche, nella privacy policy, come vengono gestiti e conservati i dati.

Sfrutta le funzionalità di sicurezza integrate

Oltre alle impostazioni precedenti, molte app di messaggistica offrono ulteriori funzionalità di sicurezza integrate. Ad esempio, alcune consentono di impostare un PIN o una password per accedere al tuo account. Come per qualsiasi altro servizio online, la tua password dovrebbe avere almeno 12 caratteri e includere una combinazione di lettere, numeri e simboli.

Un’altra possibilità è la verifica in due passaggi (2FA), una delle migliori cose che puoi impostare per proteggere il tuo account. Quando abilitata, ti verrà richiesto di inserire un codice aggiuntivo che arriverà via mail o sms, oltre alla tua password ogni volta che accedi al servizio. Questo rende molto più difficile per hacker o malintenzionati accedere al tuo account, anche se possiedono già la tua password.

Conosci la posizione dei tuoi backup delle chat

È importante conservare tramite backup copie delle tue conversazioni, per evitare di perdere l’intera cronologia in caso di smarrimento o problemi al tuo smartphone. Ed è fondamentale anche sapere di cosa si sta facendo effettivamente il backup e dove risiedono tali copie di sicurezza, perché quest’ultime rappresentano un ulteriore possibile punto di accesso per chiunque cerchi di entrare in possesso di tuoi dati sensibili. Alcune app eseguono il backup delle conversazioni in locale, mentre altre le criptano, quindi assicurati di controllare le impostazioni della tua app preferita.

Fai sempre attenzione a ciò che condividi online e ai vari segnali che possono indicare attività sospette. Seguendo questi consigli proteggerai le tue conversazioni e i tuoi dati personali dalle minacce online.