messenger Fonte foto: 123 RF
APP

Messenger: cos'è, funzionalità e le novità del 2019

Tutto quello che c'è da sapere su Messenger, la famosa app di messaggistica istantanea. Scoprine caratteristiche e funzionalità per utilizzarla al meglio.

Messenger è una app di messaggistica istantanea non più integrata all’interno di Facebook a partire dal 2015, nonostante rimanga di fatto di sua proprietà, infatti è gestita come un programma terzo, per garantire prestazioni adeguate anche al di fuori del social network e usare Messenger anche senza Facebook.

Tra le nuove funzionalità della piattaforma, introdotte nel corso degli ultimi anni, Messenger permette ad esempio di effettuare videochiamate, creare chat di gruppo e videoconferenze, condividere la posizione e file anche di grandi dimensioni, accedendo sia dai dispositivi mobili che dal pc.

Vediamo quindi come funziona Messenger, quali sono i servizi più interessanti del momento e le prossime novità in arrivo nel 2019.

Messenger: cos’è e come funziona

Messenger è un app di messaggistica di proprietà di Facebook. In un primo momento l’applicazione era inserita all’interno del social network, dove offriva servizi aggiuntivi agli utenti, tuttavia nel 2014 è stata operata una separazione, dividendo di fatto Messenger da Facebook nonostante siano rimaste abbastanza integrate. Ciò ha permesso di ottimizzarne le prestazioni, rendendo il servizio ancora più rapido ed efficiente.

Inoltre negli ultimi anni sono state aggiunte numerose funzionalità, tra cui le videochiamate, i trasferimenti di denaro ai propri contatti e la condivisione di file di grandi dimensioni.

La prima versione di Messenger è stata lanciata nel 2011, come chat per gli iscritti di Facebook, che in questo modo potevano scambiarsi messaggi riservati. Dopo l’acquisto di Whatsapp nel febbraio del 2014, in molti pensavano che la piattaforma di Mark Zuckerberg potesse abbandonare Messenger, ma così non è stato.

Mentre Whatsapp è rimasta una realtà indipendente per il momento, separata dall’universo Facebook, Messenger è stata completamente riammodernata e dotata di tecnologie di ultima generazione.

Dalla fine del 2015, quando sono state introdotte le prime novità dell’app, fino ad oggi Messenger è diventata un’applicazione estremamente avanzata, che permette di inviare e ricevere messaggi, foto e video, giocare online, cancellare i contenuti e molto altro ancora.

Come scaricare e installare Messenger

Messenger è un’app completamente gratuita, scaricabile senza alcun costo su Google Play Store, App Store e Windows Store, compatibile con qualsiasi dispositivo mobile Android, iOS e Windows Phone.

L’ultima versione di Messenger è stata rilasciata il 7 marzo 2019, con oltre 1 miliardo di download già eseguiti in tutto il mondo.

Per scaricare l’applicazione basta andare negli store online di Google, Apple e Windows, effettuare il download e installare l’app sul proprio dispositivo mobile.

Una volta terminata l’operazione è necessario accedere, utilizzando le proprie credenziali di Facebook oppure creando un nuovo profilo. Per cambiare un nome utente vengono chieste alcune informazioni personali, tra cui il proprio numero di telefono e un indirizzo email, tuttavia bisogna soltanto seguire la procedura guidata e infine entrare nella piattaforma.

L’intero processo richiede appena pochi istanti, perciò in alcuni minuti si può già iniziare una conservazione con un amico.

Conversazioni su Messenger

La funzionalità principale di Messenger sono le conversazioni, ovvero le chat da avviare con una persona della propria lista contatti, oppure mandando un messaggio a una persona su Facebook.

In questo caso basta inviare una richiesta all’altra persona e, qualora dovesse rispondere, avviare direttamente una conversazione all’interno dell’applicazione. Per semplificare l’individuazione dei propri amici, Messenger consente di importare la lista di contatti personali, sia quella presente su Facebook che la rubrica dello smartphone.

Non importa se alcune persone non sono registrate come “amici” sulla piattaforma, infatti rimane comunque possibile mandare messaggi, che in caso di mancata risposta rimangono in sospeso. Dopo aver configurato l’app apparirà la schermata principale di Messenger, dove vengono mostrati i propri contatti nella parte di sinistra, attraverso un elenco che si può scorrere con il mouse, mentre in quella centrale sono evidenziati i messaggi inviati. Nella colonna di destra, invece, sono presenti subito alcune funzionalità legate alle conversazioni.

Selezionando un amico dalla lista, ad esempio, si può visualizzare il contatto tramite un ingranaggio laterale con menù a tendina. Qui sono disponibili vari servizi, tra cui la disattivazione delle notifiche soltanto per i messaggi provenienti da quella persona, l’archiviazione dei messaggi inviati e l’eliminazione delle conversazioni effettuate.

Inoltre è possibile segnare il messaggio come già letto, scegliere di ignorare le conversazioni con quel contatto specifico, bloccarlo oppure mandare un feedback a Messenger, tramite la voce “C’è un problema”.

Cliccando su questa funzione si può mandare una segnalazione ufficiale, ad esempio perché la persona ha manifestato intenzioni suicide, per la condivisione di materiale inappropriato, per operazioni di vendita non autorizzate o l’assunzione di un comportamento giudicato intimidatorio.

Subito sotto sono presenti altri servizi collegati, come la ricerca di parole chiave nelle conversazioni, l’attivazione delle notifiche per quel contatto, la modifica dei soprannomi di entrambi, la possibilità di personalizzare lo sfondo di quella chat specifica e impostare alcune emoji dalla lista.

Infine nell’ultima parte del menù di destra si possono visualizzare le foto e i video condivisi, per aprirli in una finestra a parte semplicemente cliccandoci sopra con il mouse.

Nella zona centrale della schermata di Messenger si trova la chat attiva in quel momento. Oltre alla scrittura del messaggio, attraverso l’apposita barra di inserimento dei caratteri, ci sono una serie di icone che permettono di inserire le emoji, le GIF, gli adesivi, ma anche di aggiungere un file da condividere, attivare il microfono per inviare un messaggio vocale, scattare una foto in tempo reale e mettere un “mi piace”.

Una delle ultime novità di Messenger riguarda l’icona supplementare, che consente di attivare uno dei giochi a disposizione nell’applicazione. Oltre a giocare su Messenger da soli è possibile condividere l’attività con i propri amici, oppure rendere pubblici i risultati postandoli direttamente sul profilo Facebook. Tra i giochi presenti ci sono ad esempio Uno, Pop Stone 2, Halloween Monster, Quiz Planet e 8 Ball Pool.

Cliccando su “Altri giochi” si può accedere alla lista completa presente su Facebook Instant Games.

Come accedere a Messenger senza Facebook

Dal 2015 Messenger è un’applicazione separata da Facebook, nonostante sia ancora fortemente integrata nel social network, perciò è possibile utilizzarla anche non essendo iscritti a Facebook.

Oltre all’app per Android, iPhone e Windows Phone, si può utilizzare quindi anche la versione desktop di Messenger, attraverso il portale ufficiale all’indirizzo www.messenger.com. Qui è possibile registrarsi creando un nuovo account, senza effettuare il login da Facebook.

Per farlo, al momento della registrazione, bisogna selezionare la voce “non sei su Facebook”, inserendo per l’iscrizione il proprio numero di telefono.

In questo modo i contatti presenti nel social network non saranno visibili su Messenger, lasciando liberi di importare la lista contatti della rubrica e avviare conversazioni con i propri amici. Il servizio rimane gratuito, posizionandosi come una valida alternativa a Whatsapp, anch’esso di proprietà di Facebook.

Come creare un gruppo e conversazioni multiple

Su Messenger, tra le varie funzionalità presenti, esiste la possibilità di creare un gruppo e realizzare una conversazione multipla, con più persone alla stesso tempo. Per attivare la chat basta aprire l’applicazione e selezionare l’apposita icona, inserita solitamente nel menù superiore, con una figura che rappresenta tre sagome di persone.

L‘app a questo punto permette di personalizzare il gruppo, ad esempio scegliendo un nome e una foto; bisogna soltanto cliccare su “Nuovo gruppo” e inserire il testo e l’immagine.

Dopodiché si possono invitare i propri amici, applicando una spunta nella casella vuota vicino ogni contatto, finalizzando l’operazione premendo su “Crea gruppo”.

Aprendo la conversazione multipla è possibile dialogare in tempo reale con tutte le persone della propria cerchia, oppure condividere foto, emoticon e messaggi vocali. Ogni volta che viene pubblicato qualcosa, tutti i partecipanti del gruppo riceveranno le notifiche, tuttavia è possibile disattivarle in qualsiasi momento all’occorrenza.

Come fare una videochiamata su Messenger

Una delle funzionalità più interessanti di Messenger sono le videochiamate. L’applicazione consente infatti di videochiamare i propri contatti, selezionando l’icona di riferimento dal menù in alto a destra.

Anche in questo caso è necessario scegliere una persona dalla rubrica, cliccare sul simbolo della videocamera e aspettare che l’altro utente risponda, in modo simile a quanto avviene con Skype.

Durante la conversazione rimangono presenti delle icone di collegamento, per attivare o disattivare il microfono, accendere o spegnere la camera, tornare alla chat e invertire l’inquadratura.

Per terminare il servizio basta cliccare sull’icona rossa, inserita nella parte centrale della schermata. Allo stesso modo si possono effettuare videochiamate su Messenger da pc, entrando nella versione desktop dell’applicazione, eseguendo il login con le credenziali di Facebook o quelle specifiche per Messenger, selezionando il contatto e attivando la chiamata visuale.

Per avviare videochiamate di gruppo è necessario entrare nella sezione delle chiamate, impostare la chat di gruppo, invitare i partecipanti e iniziare una vera e propria videoconferenza su Messenger.

Come eliminare e archiviare i messaggi da Messenger

Spesso può capitare che si desideri cancellare i messaggi da Messenger, perché non più rilevanti oppure giudicati inopportuni.

Dai dispositivi mobili, come tablet e smartphone, bisogna scegliere la chat ed eliminare la conversazione, nel caso si volessero cancellare tutti i messaggi presenti, altrimenti basta selezionare i singoli testi e provvedere all’eliminazione di alcune parti.

Da pc funziona in maniera simile, infatti attraverso l’icona dell’ingranaggio si possono cancellare sia messaggi specifici che intere conversazioni e chat, singole o di gruppo.

Una volta era anche possibile cancellare più messaggi contemporaneamente, ma oggi la funzione è stata disattivata, perciò ufficialmente non si possono rimuovere tutti i testi con una sola operazione.

Tuttavia esistono delle applicazioni e delle estensioni per il browser che consentono di rimediare. Una di queste è Message Cleaner, scaricabile gratuitamente su internet da Chrome Web Store.

Dopo averla installata basta aprire i messaggi delle chat di Messenger, attivare l’estensione e utilizzare il pulsante “Delete All Message” per eliminare contemporaneamente tutti i messaggi.

Bisogna specificare però un dettaglio importante.

A differenza di Whatsapp, dove da poco tempo è possibile eliminare i messaggi e non renderli più visibili a nessuno, su Messenger non è così, infatti anche dopo l’eliminazione gli utenti delle chat possono continuare a visualizzare i messaggi, che vengono rimossi solamente dal proprio profilo.

In alternativa si possono invece archiviare i messaggi, facendo un po’ di pulizia tra le chat più vecchie, sempre tramite l’icona dell’ingranaggio, dove basta scegliere i messaggi e cliccare su “Archivia”.

Questi testi possono essere visualizzati in qualsiasi momento, attraverso le impostazioni di Messenger. Dalla rondella dell’ingranaggio, posizionata solitamente in alto a sinistra nella schermata principale, bisogna selezionare la voce “Conversazioni archiviate” e aprire i file inseriti all’interno. Così facendo si possono controllare i messaggi archiviati, per decidere in un secondo momento di eliminarne alcuni e lasciarne altri più importanti.

Come recuperare messaggi cancellati da Messenger

Sebbene sia possibile cancellare i messaggi su Messenger, in alcune occasioni potrebbe essere necessario il contrario, ovvero recuperare dei messaggi eliminati o persi involontariamente. Per farlo dal pc bisogna prima di tutto verificare se si trovino nell’archivio, infatti in questo caso è necessario soltanto aprire le impostazioni, selezionare la voce “Conversazioni archiviate” e visualizzare i messaggi originariamente spariti dalla chat.

Per maggiore sicurezza è possibile scaricare l’interno archivio, effettuando l’operazione dalla homepage di Facebook.

Basta entrare nelle impostazioni generali e attivare l’opzione “Scarica una copia”, scegliendo quale archivio salvare sul proprio pc per salvaguardarlo contro qualsiasi inconveniente, effettuando il download in formato zip.

Per recuperare i messaggi dai dispositivi mobili bisogna aprire l’app, accedere alle impostazioni e visualizzare gli archivi, altrimenti è possibile entrare nella copia cache del proprio device, all’interno della memoria interna, situata nelle cartelle Android, data, com.facebook.orca, cache, fb_temp.

Messenger: come sapere se il messaggio è stato letto?

Spesso, quando si invia un messaggio su Messenger viene il dubbio se sia stato letto o meno, tuttavia effettuare tale controllo è piuttosto facile, sia dai dispositivi Android che iOS.

Per osservare se un messaggio è stato visualizzato bisogna selezionare il testo in questione, oppure la GIF o la nota vocale, per controllare in pochi istanti lo stato dell’inoltro. Se il messaggio è stato inviato apparirà accanto una spunta blu con uno sfondo bianco, mentre se l’operazione è ancora in corso un pallino bianco e blu.

Al contrario, invece, se il messaggio è arrivato al destinatario comparirà una spunta bianca con uno sfondo blu, segno che lo smartphone dell’altro utente è acceso e attivo.

Infine quando il messaggio viene letto si vedrà una miniatura del profilo del contatto, prova che la persona ha sia ricevuto che letto il messaggio. In questo modo è facile valutare il comportamento dell’altro utente, che ad esempio potrebbe non avere voglia di rispondere in quel momento.

Come cancellare le ricerche recenti su Messenger

A volte non basta cancellare i messaggi, poiché potrebbe essere necessario eliminare le ricerche recenti effettuate su Messenger, ad esempio per non far sapere a qualcuno che ha accesso al proprio smarphone le ultime persone cercate.

Dai dispositivi mobili, Android e iOS, bisogna aprire le impostazioni generali del telefono, in quanto ancora non è disponibile un servizio integrato all’interno di Messenger, perciò l’unica soluzione consiste nell’eliminazione dei dati dallo smartphone.

Per farlo su Android bisogna entrare nelle impostazioni, aprire la lista delle applicazioni, selezionare Messenger, “Memoria” e cliccare su “Cancella dati”. Si tratta quindi di un’operazione semplice e veloce, ma come è evidente non si possono selezionare soltanto i dati specifici di una particolare ricerca, in quanto verranno cancellati tutti i dati in blocco.

Da iOS la procedura è abbastanza simile. Bisogna prima di tutto accedere a Facebook, andare nelle impostazioni, premere sulla voce “protezione e accesso”, scegliere “Altro”, selezionare Messenger, “Menù” e infine uscire.

In questo modo, quando si effettuerà il prossimo accesso, le ricerche recenti su Messenger saranno state rimosse dall’elenco e non saranno più visibili. Per cancellare le ricerche recenti di Messenger da desktop è necessario entrare sempre su Facebook, aprire la barra di ricerca e optare per “modifica”, scegliendo l’opzione “cancella ricerche” e confermando. Qui, a differenza dei dispositivi mobili, si possono eliminare le singole ricerche, rimuovendo soltanto quelle desiderate e lasciando invece tutte le altre.

Come disattivare Messenger

Per cancellarsi da Messenger non basta disinstallare l’applicazione, in quanto i propri dati rimarrebbero comunque all’interno, visibili a tutti i propri amici e agli altri utenti.

Per eliminare il profilo bisogna quindi disattivare Messenger, ma per farlo è necessario disattivare prima l’account Facebook. Dopo averlo fatto basta aprire Messenger, entrare nelle impostazioni del profilo, tramite il menù in alto a sinistra, selezionare la voce “Informazioni legali e normative” e cliccare su “Disattiva Messenger”, confermando l’operazione inserendo la password personale, premendo “Continua” e “Disattiva”.

In alternativa si possono semplicemente disattivare alcune funzionalità, come ad esempio le notifiche, oppure rendersi non visibili agli altri utenti.

Per eliminare le notifiche, evitando che gli avvisi dei messaggi arrechino disturbo continuamente, basta aprire le impostazioni, cliccando sull’immagine del proprio profilo, selezionare la voce “Notifiche e suoni” e decidere per quanto tempo mantenere spente le notifiche, da 15 minuti a 24 ore.

Per risultare inattivi su Messenger, anche quando si sta usando lo smartphone, è necessario aprire il menù dell’applicazione, selezionare la funzione “Attivi” e impostare la modalità su off, tramite l’apposito interruttore. Per controllare basta vedere se viene ancora visualizzato il pallino verde, la cui assenza conferma l’avvenuta inattivazione.

Questa operazione consente di non essere disturbati, in quanto agli altri sembrerà che il proprio telefono è spento, allo stesso modo però non si potranno vedere gli altri utenti di Messenger, a meno di non riattivare l’interruttore dello stato di attività.

Come pagare con Messenger per inviare e ricevere soldi

Una delle funzionalità più innovative di Messenger, introdotta circa due anni fa, è la possibilità di inviare e ricevere soldi telematicamente. Si tratta di un servizio di trasferimento di liquidità, attivo per il momento soltanto negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Francia, ma potrebbe essere lanciato anche in Italia già nel 2019.

In poche parole, le applicazioni autorizzate ai pagamenti consentono di inviare fino a 50€, mandandoli a qualsiasi persona inserita tra i propri contatti.

Per farlo è necessario collegare una carta di debito o di credito al profilo Messenger, attivare il trasferimento dalla carta all’account e usare i pagamenti per saldare piccole operazioni. Il tutto avviene completamente online, quindi il sistema è rapido e immediato, tuttavia solleva non pochi dubbi sulla sicurezza e la privacy dei propri dati bancari, soprattutto dopo i recenti scandali di Cambridge Analytica.

Le novità di Messenger per il 2019

Messenger viene continuamente aggiornato dagli sviluppatori, con l’introduzione di novità, funzionalità aggiuntive e miglioramenti dei protocolli di sicurezza, per rendere l’applicazione sempre più affidabile, moderna e sicura.

Nel 2019 è stata appena rilasciata la quarta versione di Messenger, con una grafica completamente rivisitata e più accattivante, oltre a un livello di personalizzazione ancora più elevato rispetto alla versione attuale, ovvero Messenger Lite.

In questo modo si possono gestire più facilmente sia le chat di gruppo che i contatti, impostare i caroselli per le storie e accedere a molti più giochi rispetto a quelli presenti al momento.

L’unico passo indietro riguarda l’atteso fondo scuro, che verrà implementato probabilmente più avanti, mentre sono state migliorate le funzionalità per i sondaggi, i pagamenti e la condivisione della localizzazione. I nuovi colori sono molto più sfumati, per stabilire combinazioni grafiche diverse per ogni chat e contatto.

Per i messaggi i colori disponibili sono saliti a 5, regolabili dalle impostazioni, tra cui il rosa e il celeste, il viola e il rosso, il verde e il giallo, il celeste e il verde, il giallo e l’arancione.

Tre invece i nuovi tab riconfigurati, uno per le conversazioni attive, simile a quello presente nella terza versione di Messenger, uno per i contatti, per aprire velocemente anche le storie e un altro per la funzionalità “Esplora”, per gestire finalmente in maniera rapida tutte le opzioni del menù principale di Messenger.

Tra le novità in arrivo ci dovrebbero essere la possibile fusione di Messenger con Instagram e i messaggi usa e getta, una funzionalità presa direttamente da Snapchat, sulla quale gli ingegneri sono al lavoro da tempo, che consente di inviare messaggi a tempo che si auto-cancellano dopo 24 ore.

Lo stesso vale per le chat segrete, che potrebbero aumentare la privacy delle conversazioni su Messenger, venendo incontro alle esigenze degli utenti, sempre più alla ricerca di una web riservato e meno esposto al pubblico dominio.

Contenuti sponsorizzati