Libero
oppo find n Fonte foto: Oppo
ANDROID

Smartphone pieghevoli: nuovi modelli in arrivo da Oppo e OnePlus

Il numero di smartphone pieghevoli sul mercato potrebbe presto crescere: sembra infatti che anche Oppo e OnePlus stiano lavorando sui propri modelli

Secondo Samsung, leader nel mercato degli smartphone pieghevoli, questi particolari dispositivi, protagonisti fin qui di una giovane carriera, diventeranno presto lo standard tra gli smartphone del futuro, ritagliandosi un ruolo da protagonisti già a partire dal 2025. Il produttore sudcoreano dice questo, forte del livello di maturità raggiunto dai nuovi Galaxy Z Fold4 e Galaxy Z Flip4.

Il mondo degli smartphone pieghevoli, tuttavia, sta vivendo una fase di grosso fermento: oltre alle novità targate Samsung, anche Motorola e Xiaomi hanno recentemente mostrato i propri smartphone pieghevoli di nuova generazione, mettendo in campo tanta tecnologia e mostrando enormi passi in avanti, lato costruttivo, rispetto al passato. In questo mondo in continua evoluzione, anche Oppo e OnePlus vorrebbero dire la loro e, secondo indiscrezioni, starebbero lavorando per portare sul mercato internazionale i propri smartphone pieghevoli, accendendo ancora di più la sfida e, si spera, contribuendo a far abbassare un po’ i prezzi.

Oppo: due pieghevoli in arrivo

Sembra che il produttore cinese Oppo stia lavorando su due smartphone pieghevoli, il cui arrivo è previsto entro la fine del 2022 a livello globale. I più informati sapranno che Oppo ha già presentato al mondo il primo smartphone pieghevole, Oppo Find N (in foto), un dispositivo molto interessante (e molto apprezzato da critica e pubblico) che, tuttavia, non ha mai lasciato i confini cinesi.

Stando a quanto riportato da Pricebaba in collaborazione con il noto leaker Yogesh Brar, questi nuovi smartphone pieghevoli potrebbero chiamarsi Oppo Find N Fold e Oppo Find N Flip, lasciando intendere che, alla stregua di quanto proposto da Samsung, potrebbero essere realizzati con due fattori di forma differenti, uno a libro e uno a conchiglia.

Per entrambi gli smartphone, apparsi sul sito Web dell’Ufficio per la proprietà intellettuale dell’Unione Europea (EUIPO), Oppo dovrebbe scegliere lo Snapdragon 8+ Gen 1 di Qualcomm, configurandoli, di fatto, come dispositivi top di gamma e come avversari diretti dei nuovi pieghevoli di casa Samsung.

Vedremo se Samsung reagirà a questa eventuale mossa di Oppo: il colosso sudcoreano non vorrebbe rischiare di perdere il vantaggio accumulato sulla concorrenza e potrebbe inventarsi qualcosa, magari tagliando i prezzi dei propri nuovi arrivati.

OnePlus potrebbe presto entrare in gioco

Ad aggiungere del pepe alla faccenda, ci ha pensato Pete Lau, CEO di OPPO, che ha recentemente condiviso sul proprio account Twitter alcune immagini teaser che mostrano le cerniere di un dispositivo pieghevole. Dispositivo che potrebbe essere firmato OnePlus, visto che Pete Lau, che oltre ad essere il CEO di OPPO è il fondatore di OnePlus.

OnePlus, ad oggi, è uno dei brand principali a non fare parte del gioco ma, tramite alcune indiscrezioni, è spesso stata accostata al mondo dei pieghevoli: vedremo se e quando il produttore cinese, ormai succursale di Oppo, deciderà di lanciare il proprio primo smartphone pieghevole.

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963