ingresso fiera mobile world congress Fonte foto: catwalker / Shutterstock.com
TECH NEWS

I migliori smartphone del Mobile World Congress 2019

Al Mobile World Congress 2019 hanno fatto il loro debutto molti smartphone interessanti: Mate X, LG G8s ThinQ, Nokia 9 e Xperia 1

1 Marzo 2019 - Il Mobile World Congress 2019 si è appena concluso e possiamo tirare le somme. È stato sicuramente uno dei più interessanti degli ultimi anni, con molti smartphone presentati e con alcune novità che vedremo solamente nei prossimi mesi.

Dagli eventi organizzati dalle aziende e dai dispositivi presenti negli stand si intuiscono i due trend che guideranno il futuro del mondo mobile: il 5G e gli smartphone flessibili. I principali produttori hanno presentato almeno uno smartphone 5G. Huawei ha portato il Mate X, smartphone flessibile che integra il modem Balong 5000 che supporta il nuovo standard di rete, LG ha mostrato il V50 ThinQ 5G, mentre Xiaomi ha annunciato che il Mi Mix 3 5G arriverà nei prossimi mesi anche in Italia. Segnale che la rete 5G non è più un miraggio e che nel giro di qualche anno navigheremo a una velocità 20 volte superiore rispetto a quella attuale.

Huawei Mate X

È stato sicuramente lo smartphone più innovativo del Mobile World Congress 2019. Il Mate X è il primo smartphone flessibile realizzato dall’azienda cinese e arriverà sul mercato nel secondo semestre 2019. Il dispositivo presenta uno schermo da otto pollici (quando è completamente aperto) e una barra laterale che permette di avere un’impugnatura stabile. Grazie alla cerniera meccanica può essere piegato in due, in modo da diminuirne le dimensioni. Una volta piegato si può utilizzare lo schermo frontale da 6,6 pollici oppure il display posteriore da 6,36’’. Nella barra laterale sono presenti tutti i sensori e anche le tre fotocamere. Il modem Balong 5000 supporta la connessione 5G e assicura una velocità di download fino a 4,5Gbps. Prezzo di 2299 euro.

LG G8s ThinQ e LG V50 ThinQ 5G

LG è arrivata al Mobile World Congress 2019 con ben due nuovi smartphone. Rispetto al 2018, LG ha portato soluzioni veramente innovative e smartphone che faranno molto parlare di loro.

LG G8s ThinQ è il primo smartphone che può essere controllato direttamente con le gesture senza dover interagire con lo smartphone. Nella parte frontale è integrata un sensore fotografico 3D che rileva i gesti della mano e li trasforma in azioni sullo smartphone. La piattaforma hardware dello smartphone è da vero top di gamma: Snapdragon 855, 6GB di RAM e 64GB di memoria interna.

Insieme al G8s, LG ha presentato anche il V50 ThinQ 5G, il primo smartphone con il supporto al nuovo standard di rete dell’azienda sudcoreana. Il dispositivo ha un design comune a molti atri smartphone, ma è in grado di trasformarsi in un telefonino unico nel suo genere. Inserendo una normale cover è possibile aggiungere un secondo schermo che può essere utilizzato mentre si guarda una serie tv o quando si gioca.

Sony Xperia 1

Doveva essere il Sony Xperia XZ4 il protagonista del Mobile World Congress 2019, ma con un colpo a sorpresa l’azienda giapponese ha deciso di cambiare nome al suo top di gamma. Xperia 1 è uno smartphone top di gamma molto particolare e con uno schermo unico. Il display OLED ha una diagonale da 6,5 pollici con una risoluzione 4K e un rapporto d’aspetto di 21:9. Sony ha portato nel mondo mobile alcune tecnologie sviluppate nella sua esperienza nel mondo dei televisori e delle fotocamere reflex. Come ad esempio il sistema elettronico integrato nella fotocamera posteriore.

Nokia 9

Il primo smartphone al mondo con ben cinque fotocamere posteriore. Nokia ha voluto stupire il mondo mobile inserendo una penta-cam nel retro in grado di scattare immagini con una risoluzione di 60 Megapixel (che in fase di post-produzione viene diminuita a 12 Megapixel). I cinque sensori sono tutti da 12 Megapixel: due scattano immagini RGB e tre in bianco e nero. Per scattare un’immagine le cinque fotocamere lavorano all’unisono.

Il Nokia 9, però, non è esente da difetti. L’azienda finlandese ha scelto come processore lo Snapdragon 845, un chipset uscito lo scorso anno e sostituito dal più recente Snapdragon 855. Lo smartphone è già disponibile per il preordine.

Xiaomi Mi 9

Xiaomi ha sfruttato il palco del Mobile World Congress 2019 per presentare anche in Europa il Mi 9 e il Mi Mix 3 5G.

Il Mi 9 è uno smartphone top di gamma, con caratteristiche molto interessanti e con un prezzo che lo rende il best buy del settore. Monta un processore Snapdragon 855 con a supporto 6GB di RAM e 64GB di memoria interna. Disponibile anche una versione con 8GB di RAM e 128GB di storage interno. Schermo da 6,39 pollici con risoluzione FullHD+. Il comparto fotografico è una delle caratteristiche più interessanti del dispositivo. Il Mi 9 monta una tripla fotocamera posteriore che è stata valutata da DxOMark come una delle migliori presenti sul mercato. Il Mi 9 arriverà sul mercato a 449 euro, un prezzo decisamente interessante.

OnePlus 5G

OnePlus ha portato al Mobile World Congress un prototipo 5G del suo prossimo smartphone, il OnePlus 7. Purtroppo non è stato possibile vederlo, perché nascosto all’interno di una teca. Quei pochi fortunati che sono riusciti a intravedere qualcosa, parlano di uno smartphone con un desgin completamente diverso rispetto al passato. OnePlus ha anche mostrato le possibilità che il 5G potrà offrire al mondo dei videogame: sfide online senza lag.

Carl Pei, il CEO di OnePlus, ha assicurato che il OnePlus 7 arriverà sul mercato nel secondo semestre 2019 a un prezzo decisamente inferiore ai 1000 euro.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963